Haul: Suhada Nature e… atmosfera natalizia ^_^

Come avete visto il blog ha risentito molto del mio spirito natalizio XD  Io adoro il Natale da sempre. L’anno scorso è stato davvero pessimo però, ho perso una persona cara proprio il giorno di Natale… Ma quest’anno ho davvero voglia di rifarmi! Sono sicura che lei avrebbe voluto vederci felici in questo giorno.

Vabbè, basta con i ricordi tristi! Che ve ne pare di questo nuovo aspetto? A me piace moltissimo ^^

Comunque, parliamo ora del vero argomento per cui sono qui XD Come da titolo, parleremo dei prodotti Suhada. A qualcuno questa marca potrebbe essere sconosciuta, mentre qualcuno avrà qualche cosmetico…Personalmente io l’avevo sentita solo nominare, ma non avevo mai trovato alcun prodotto. Poi mi sono informata e… questo è quello che ho scoperto.

La Suhada è una marca tedesca ed è venduta al Lidl, quindi costa molto poco. Inizialmente aveva prodotto una linea di cosmetici che poi è… scomparsa, come fosse una Limited Edition XD La particolarità di questo brand è di essere totalmente (o quasi) naturale. Ora, proprio da ieri, è tornata la linea Suhada Nature, ovvero prodotti per la cura del viso, del corpo e dei capelli. Ve ne parlo oggi proprio perchè, se voleste far scorta, credo sia possibile trovare ancora l’espositore fornito. Per chi è di Torino, io ho comprato questi prodotti al Lidl di Corso Tazzoli. Prezzi: costa quasi tutto 2,99 euro o 3,99 euro (a parte una saponetta –1,99 e un burro corpo – 5,99). Questi prodotti si dividono in 2 linee: Melograno e Avocado, Tè Verde e Papaia. Quasi tutti i prodotti sono presenti in entrambe le profumazioni, può cambiare al massimo la consistenza (in crema piuttosto che in gel).

Ora vi faccio vedere cosa ho comprato e cerchiamo di parlare più nel dettaglio di questi prodotti. (continua a leggere^^)

Altro

Struccarsi con il panno in microfibra!

L’idea per questo post mi è venuta subito dopo essermi sporcata il braccio con le basi per l’ombretto. Ho pensato che sarebbe stato carino farvi vedere come strucca il panno in microfibra, anche se forse un video sarebbe stato meglio.

Ho scoperto proprio sul web la possibilità di struccarsi con questo panno. All’inizio non ci volevo credere, così ho voluto provare io stessa. Ma sarebbe stato troppo facile andare da Bottega Verde a comprare il loro panno per quasi 4 euro. No, io sono andata al supermercato, nel reparto di pulizia della casa e mi sono trovata davanti ad una marea di panni in microfibra: quelli per il pavimento, quelli per i vetri, quelli universali, quelli fatti come un panno sottile, quelli fatti tipo asciugamano… di ogni colore e di ogni prezzo! Io sono andata sul classico e per circa 1,20 euro mi sono portata a casa un panno semplice e sottile della Coop. A casa l’ho poi tagliato in 4 pezzi.

Ormai sono circa due mesi che lo uso per struccarmi e i risultati sono ottimi.

Qual è il vantaggio? Bè, è semplice! Il fatto di potersi struccare senza l’ausilio di alcun prodotto! Quindi è un metodo molto economico oltre che salutare.

Ora vi faccio vedere come mi sono struccata il braccio dagli swatches del post precedente. Poi vi spiegherò come lo uso io nella mia routine quotidiana.

DSC01423 DSC01425 DSC01426

Ho semplicemente bagnato il panno sotto l’acqua e poi l’ho strizzato bene. Dopodichè, dopo un paio di passate, ecco il risultato. Se avete in mente com’era il mio braccio prima, noterete che di lavoro ne ha fatto! La prova è proprio sul panno tra l’altro.

Come utilizzare il panno in microfibra: Secondo me questo metodo non va usato tutti i giorni, ma circa 2-3 volte alla settimana, perchè comunque la nostra pelle ha anche bisogno di essere coccolata con qualche buon prodotto 🙂 Però struccarsi con questo panno è perfetto per chi ha la pelle grassa perchè toglie tutto l’unto e ve la rende proprio bella asciutta. Io ho la pelle mista ed è davvero un toccasana il panno passato nella zona T. Infatti il mio consiglio è di struccarsi in particolare il viso con questo panno. Gli occhi sono davvero una zona troppo delicata e hanno bisogno di prodotti specifici. Io faccio così: bagno il panno, lo strizzo (a volte lo passo sulla saponetta al burro di karitè dei Provenzali) e mi strucco il viso. Poi mi strucco gli occhi con il mio fidato struccante delicato della Nivea (inci non dei migliori, lo so, ma è l’unico che mi fa un buon lavoro e non mi brucia affatto) e poi passo molto delicatamente il panno della zona sotto gli occhi e nell’angolo esterno per togliere eventuali residui. Se fate questo gesto delicatamente vedrete come vi struccherete perfettamente anche residui di eyeliner e mascara! Dopodichè è necessario applicare una crema idratante, soprattutto se avete la pelle secca.

Bene, questi sono i miei consigli. Voi usate già questo metodo? Come vi trovate?

Alla Prossima! (ps: ho un po’ di shopping da fare in questi giorni… speriamo di trovare qualcosa di carino!)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: