Fai-Da-Te: Maschera all’Argilla Gialla

Buongiorno! Come ho scritto su Facebook, questo è un periodo di studio intenso per me e le mie collaboratrici, ma nonostante questo cercheremo di tenere il blog più aggiornato possibile 🙂

Oggi vi propongo la ricetta (semplicissima) di questa maschera all’argilla gialla. Dopotutto prendersi cura di se stesse è un buon antistress, giusto? ^_^

Dunque, perchè l’argilla gialla?  Di solito le maschere a base di argilla sono indicate per la pelle mista/grassa, poichè asciugano il sebo in eccesso ed hanno un’azione purificante. Le argille più usate per questo tipo di maschere sono quella bianca (caolino) e quella verde. Ma esiste anche l’argilla gialla, che ha gli stessi effetti delle altre due, ma contiene meno ossido di ferro rispetto a quella verde e dunque è meno irritante… Insomma, è indicata per pelli sensibili, come la mia XD

Le maschere che possiamo fare con questo tipo di argilla sono svariate, ma oggi vi propongo una ricetta che ho trovato sul web, leggermente modificata:

Maschera all’argilla gialla e mela.

Ingredienti:

DSC02141 2 cucchiai e mezzo di argilla gialla

Mezza mela (ma va bene anche leggermente meno)

1 cucchiaio di yogurt bianco naturale

1 cucchiaio di miele

2-3 gocce di olio essenziale di tea tree (ma va bene anche olio essenziale di limone)

DSC02144 Tritiamo la mela fino ad ottenere una polpa abbastanza fine ed aggiungiamo tutti gli ingredienti. Ho scelto l’olio di tea tree perchè ha un’ulteriore azione purificante, ma voi potete mettere l’olio essenziale che preferite. La consistenza non deve essere troppo liquida, nel caso non andasse bene aggiungete un po’ di argilla.

Applicata sul viso dopo la normale detersione della pelle. Evitate il contatto con occhi e bocca e lasciatela in posa per circa 10-15 minuti, senza lasciare che si secchi. Dopodichè sciacquate via e mettete la vostra abituale crema idratante.

Risultati: avrete subito una pelle ben pulita, liscia ed asciutta, ma che assolutamente non “tira”. Un toccasana per chi ha la pelle grassa ^^

Ah, se vi avanza eventualmente del prodotto, potete conservarlo in frigo per una settimana al massimo.

Se la provate, fatemi sapere!! 😀

Ricostruzione unghie: metodi

RICOSTRUZIONE UNGHIE UV GEL
Per eseguire una ricostruzione uv gel in modo efficace, è necessario rispettare scrupolosamente una serie di passaggi che ci garantiscano la riuscita è la durata del trattamento che stiamo per fare. Inizio col mettere una foto di un modello di KIT UV NAIL (anche media Shopping lo vende,perchè purtroppo la lampada UV è troppo poco potente per asciugare il tutto,quindi prima di acquistarlo chiedete bene,la lampada deve essere potente,altrimenti rischiate di dover spendere altri soldi).

– Il primo step consiste nel disinfettare le proprie mani con il detergente professionale che a volte è contenuto nello stesso kit;
– con il solvente presente all’interno della confezione puliamo l’unghia naturale in modo da rimuovere tracce di smalto, grasso, ecc… Ho detto SOLVENTE perchè quello che usano anche le estetiste o chi fa la ricostruzione non è l’acetone comune che compriamo al supermercato,è meno aggressivo.
– con un bastoncino(anche questo c’è nella confezione) spingeremo le cuticole verso l’interno del dito; per facilitare questo step è possibile ammorbidire le cuticole con dell’olio che potete fare voi in casa (vi rimando ad un articolo che vi può essere utile) o comprare a prezzi non elevati.
– Cercheremo poi di accorciare le unghie con una lima di grana fine; poi sarà fondamentale opacizzare l’unghia naturale rimuovendo lo strato grasso dell’unghia.Questo passaggio è fondamentale perchè opacizzando andiamo ad aprire le squame dell’unghia permettendo una migliore adesione del materiale.
– con l’apposito spazzolino di plastica spolveriamo sopra e sotto l’unghia.
– scegliere le tip che meglio si adattano all’unghia partendo dal mignolo al pollice di entrambe le mani.

– con il TIP CUTTER accorciamo le tip secondo la lunghezza che più ci interessa, opacizziamo con la lima le tip rendendole uniformi all’unghia naturale eliminando lo scalino che si è formato aiutandoci con il TIP BLENDER.
– Spolveriamonuovamente la polverina che faremo con lo spazzolino di plastica.
– Stendiamo la nostra base adesiva (solitamente nel kit è una colla trasparente stile Attack,ma le estetiste usano una colla più densa,fatta comunque in gel) su tutta la lunghezza dell’unghia naturale e non.
Ovviamente le tip che applichiamo sono sul bianco,color carne o anche trasparenti,per cui poi possiamo tranquillamente sbizzarrirci. La vasta gamma di colori e prodotti ci permette di soddisfare la fantasia con l’applicazione di polveri glitter, gel colorati,brillanrini,disegni di ogni tipo ecc…Questa operazione va effettuata su un’unghia per volta facendo asciugare sotto la lampada UV, in modo alternato, per circa due minuti,perchè sennò se sfregate le unghie una contro l’altra potrete dire addio a tutto il vostro lavoro.


RICOSTRUZIONE UNGHIE IN ACRILICO
In caso di unghie molto rosicchiate siamo in presenza di onicofagia avanzata. In questo caso, la ricostruzione unghie in gel risulta difficile, in quanto siamo in assenza di una base sulla quale poter applicare la tip per ricostruire quindi allungare l’unghia. L’alternativa è la ricostruzione unghie in acrilico: si usano delle polveri ( resine) che impastate con un liquido induriscono in brevissimo tempo sull’unghia. Per quest’ultimo motivo questa tecnica di ricostruzione richiede una manualità veloce ed elevata. Il risultato finale è un’unghia naturale pronta ad essere smaltata, decorata. E’ anche vero che ultimamente l’acrilico si usa per fare creazioni alquanto bizzarre, unghie che probabilmente nessuna di noi farebbe,perchè di solito vengono fatte per le fiere dove si mettono in mostra le ultime tentende,ma a alle volte risultano assai scomode per la loro forma stessa:

RICOSTRUZIONE UNGHIE IN GEL

Il gel risulta essere uno dei metodi di ricostruzione unghie più veloce.
I gel possono essere utilizzati secondo tecniche differenti. Alcuni si possono applicare direttamente sull’unghia naturale con lo scopo di renderla più lucida, resistente, brillante; altri gel possono essere impiegati anche dopo l’allungamento ottenuto, ad esempio, col metodo tip ( estensione in plastica speciale). Infine esistono alcuni tipi di gel che, se supportati da speciali cartine poste sull’unghia, ne permettono direttamente la sua ricostruzione,come in questa foto che ho inserito:

Per la decorazione si procede poi come la ricostruzione fatta con te tips. Ora non vi resta che far volare la vostra fantasia..!!!

How To: Cipria fatta in casa!

Buongiorno mondo!

Quest’oggi, prima di fare le pulizie in casa (XD), vi vorrei parlare di un metodo veramente semplicissimo per ottenere un’ottima cipria creata con le nostre manine! Quello che otterremo sarà una cipria opacizzante, che uniforma l’incarnato della pelle, che assorbe l’untuosità che ha sul viso chi –come me- ha la pelle a tendenza grassa e con un costo veramente contenuto! Useremo tutti ingredienti che potete trovate facilmente al supermercato, senza comprare online cose strane… per chi inizia è perfetta!

Continuate a leggere per scoprire di che si tratta!

Altro

How To: Maschera per capelli Fai-Da-Te

Oggi vi parlo di un'altra piccola invenzione: una maschera per capelli che potete fare tranquillamente in casa! 
Antefatto: è da Maggio che non vado dal parrucchiere e, dopo l'estate, i miei capelli sono ancora più rovinati. Ultimamente non li avevo più nemmeno curati, lo ammetto. E mia mamma non faceva altro che ripetermi che erano orrendi -.-''' Così ho detto: basta! Ho ripreso in mano i miei strumenti e ho creato questa maschera (che già facevo tempo fa). 
Risultati: capelli più disciplinati, meno crespi ed elettrici, più lucidi e brillanti, più morbidi!! E alla lunga anche più rinforzati. 
Insomma i miei capelli sono rinati! Così posso aspettare ancora qualche settimana in attesa di trovare il tempo e la voglia per andare dal parrucchiere. 
L'effetto della maschera dura infatti circa una volta a settimana e saranno così belli anche dopo i lavaggi infrasettimanali. 
Passiamo ora alla produzione. 

Photobucket
I
ngredienti

  • Balsamo: Splend'or al cocco. [il balsamo è la nostra base. Vi consiglio proprio questo perchè è senza siliconi ed è molto delicato e leggero per essere un balsamo. Infatti io ho i capelli tendenzialmente grassi, ma questo non mi crea alcun problema, anzi!] – costo: 1euro (al mercato e supermercato) 
  • Miele
  • Olio di cocco
  • Olio di ricino: che rinforza il capello 
  • Olio di semi di lino
  • Gel d'Aloe vera [quello che ho io è ottimo e costa pochissimo, circa 3 euro al Lidl) 
  • Oleolito di camomilla (è quello dietro) – questo è un olio che ho fatto io, in modo semplicissimo: ho messo nel barattolo dell'Olio di Riso e i fiori della pianta di camomilla. Il tutto è rimasto in infusione per circa un mese. Poi ho filtrato ed ho ottenuto questo olio addolcente e, nella mia testa, schiarente XD
  • Qualche goccia di limone, giusto per sgrassare un pochino e per darmi, come con la camomilla, l'illusione di schiarirmi i capelli XD 

[Per le quantità regolatevi voi, a seconda della lunghezza del vostro capello]

Photobucket
I
l tutto va mescolato in un recipiente e poi applicato come impacco pre-shampo. Io lo massaggio soprattutto sulla testa quindi sulle radici del capello, quello che avanza lo passo anche sulle punte. 
Deve stare in posa minimo 20 minuti, ma più lo tenete e meglio è! Dopodichè procedete con il vostro abituale lavaggio ed il vostro shampoo. 
I risultati sono quelli scritti sopra..per quanto riguarda l'effetto schiarente…bè è soggettivo, a me piace vederlo, mamma dice che un po' si vede! ^^
Varianti: se volete potete mettere anche dell'amido di riso o della farina di ceci, un uovo, lo yogurt (che chiude le fibre del capello e li rende lucidi, però poi non mettete gli oli perchè non verrebbero assorbiti), del burro di karitè (se avete i capelli particolarmente secchi), del latte di cocco (quando lo mettevo il risultato era spettacolare!) 
Ci tengo a precisare che non mi sono inventata nulla, questo è semplicemente un riassunto di tutti i consigli per capelli che ho letto qui sul web! Sono ingredienti semplici che potete trovare comodamente al supermercato…e so che possono sembrare tanti, ma più ne mettete meglio è!! 

Spero di esservi stata utile!! 
a presto!!! 

Ps: domani ricominciano le lezioni all'università! Spero solo che la protesta dei ricercatori smetta in fretta e che i corsi possano riprendere normalmente. Io capisco le loro ragioni…ma ho pagato una tassa da 450 euro e vorrei avere il servizio per cui ho pagato!!

How To: Scrub per il viso fai-da-te

Quello che vi faccio vedere oggi è probabilmente la cosa più banale che possiamo fare XD 
Si tratta di uno scrub delicatissimo, ma molto efficace, per il viso. 
Come ho detto in precedenza, è molto più economico farlo in casa piuttosto che comprarlo ed è anche più naturale poichè sappiamo precisamente che cosa mettiamo nel nostro intruglio! 
Ma passiamo subito alla ricetta: 

Photobucket

I 3 ingredienti che ci servono sono: 
– 2 cucchiaini di miele
– un cucchiaino (o poco più) di mandorle tritate
– 3 gocce di Tea Tree Oil

Una volta mescolati tutti gli ingredienti otterremo una cosa del genere: 

Photobucket

Il composto andrà poi steso con le mani su tutto il viso, con movimenti circolari. Bisogna che i vostri gesti siano molto delicati per non rischiare di graffiarvi con i granuli delle mandorle, ma sarà comunque difficile che accada poichè le mandorle sfregate rilasceranno un leggero olio che ammorbidirà la bella e farà sì che il composto scivoli bene. Il miele donerà morbidezza e compatezza alla pelle (e non è per nulla appiccicoso!). Il Tea tree invece è un olio essenziale che purifica la pelle, aiutando a tenerla pulita e, alla lunga, combatterà i punti neri. 
Dopodichè il tutto va risciacquato e poi potete passare ad idratare la vostra pelle con un latte detergente o una crema idratante. 

Varianti
Se non avete le mandorle, oppure in aggiunta ad esse (per creare granuli di diversa grandezza), potete usare anche lo zucchero. 
Se invece volete fare uno scrub per il corpo, gli ingredienti da usare sono: miele, zucchero (perchè ne serve di più e costa meno XD) o anche sale, e limone (che evita i peli incarniti, quindi molto utile se dobbiamo fare la ceretta). 

Direi che questo è tutto, spero di non esservi dimenticata nulla!! 
Io vi saluto..e alla prossima 😀 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: