Review: prodotti Viviverde Coop!

Per la serie chi non muore si rivede!
Saltiamo la parte in cui elenco i motivi della mia assenza che tanto sono sempre gli stessi e passiamo alla recensione.

Oggi vi vorrei consigliare dei prodotti che stanno avendo un buon successo in quanto sono completamente BIO e costano pochissimo e adesso ancora più famosi grazie ad un video di YouTube di Carlitadolce.
Sto parlando dei prodotti della linea Viviverde Coop.
Premessa: io ho un supermercato Coop proprio dietro casa e da quando ho 15 anni vado sempre, una volta alla settimana a fare la spesa con i miei genitori. E tra l’altro ogni volta che posso compro sempre i prodotti a marchio Coop perché sono davvero validi! Quindi già dal primo giorno in cui sono comparsi questi prodotti certo la novità non mi è sfuggita. Mi sono subito fiondata verso lo stand leggendo velocemente gli INCI avevo già capito che si trattava di prodotti ottimi.

In questo post vi faccio solo una panoramica veloce dei prodotti parlando più che altro della mia opinione perché per quanto riguarda gli INCI è sicuramente molto più esaustivo il video di Carlitadolce.

20120706-162357.jpg

Partiamo con il mio preferito in assoluto: il burrocacao. Semplicemente lo adoro. Come prodotto in sé è assolutamente uguale a quello che potreste farvi in casa e che io qualche volta ho provato a fare. Solo che in questo caso non sporcare la casa, non perdete tempo e risparmiate perché non dovete acquistare quintali di materie prime. Si tratta di un burrocacao molto leggero ma allo stesso tempo idratante, quindi perfetto per l’estate. Certo è vero che non ha colore non ha odore ma per me non è un problema perché odio sentire il sapore dei prodotti per labbra! Quindi questo è un prodotto sicuramente consigliato!

Passiamo alle Salviette struccanti: ebbene sì, ne faccio uso! E siccome per me è importante mettere prodotti senza schifezze sul viso e ultimamente non ero soddisfatta di nessuna salvietta struccante naturale in commercio, ecco l’occasione per provarle. La salvietta in sé è fatta di un materiale molto morbido che è un piacere passarla sul viso. Il non sono eccessivamente impregnate di struccante ma la quantità che c’è basta e avanza: struccante benissimo e velocemente! Quindi non posso che consigliare!

Un altro prodotto che ho preso è il gel detergente per il viso. In pratica è un semplicissimo gel purificante, anche questo senza profumo. Sembra che la loro politica sia stata quella di fare dei prodotti “base” con formule semplici ma efficaci. Questo gel lo uso soprattutto al mattino quando voglio pulire il viso a fondo. Va bene anche per l,’estate perché è molto leggero e delicato. Lo consiglio davvero a tutte perché secondo me va bene per tutti i tipi di pelle.

Ultimo prodotto, ma anche quello con la nota dolente, è lo stesso che aveva “bocciato” anche Carlitadolce. Lo struccante occhi. Avevo giusto finito il mio adorato struccante occhi della Nivea e ho pensato di prendere questo. Purtroppo devono avere sbagliato qualcosa nella formula perché brucia gli occhi, non c’è nulla da Fare! Strucca abbastanza bene, ma per me che ho gli occhi molto delicati è quasi inutilizzabile.

Se ne avete provati altri fatemi sapere! In generale sono tutti prodotti buoni e spero che li mantengano in commercio!

Annunci

Review: Kaloderma–Olio indiano

Buongiorno ragazze!!

Mi scuso con voi (ormai lo faccio ciclicamente Triste) per non essere sempre presente a scrivere sul blog o a commentare i vostri, ma questo è un altro periodo un po’ incasinato.. a parte lo studio, questa settimana c’è la Fiera del Libro a Torino ed io dovrò andare non solo per mio piacere personale ma anche per motivi di studio e presenziare alle varie conferenze sul tema di editoria, biblioteche, nuovi mezzi di comunicazione in questo campo..perchè questo sarà poi il mio futuro, quindi sempre meglio aggiornarsi Sorriso Io vi consiglio comunque di andare alla Fiera, se ne avete la possibilità, perchè è veramente un evento interessante. E per concludere in questi giorni ho definitivamente pensionato il mio pc perchè mi dava troppi problemi e solo in questi ultimi 3 giorni ho potuto averne uno nuovo e devo ancora capire bene come funziona XD

E dopo questa parentesi troppo lunga, passiamo alla recensione di oggi. 

Premetto che non so per quale assurdo motivo io abbia comprato quest’olio, probabilmente per la disperazione di dover costantemente combattere gli odiosissimi punti neri. Inoltre questo è un prodotto “famoso” perchè ne ho sentito spesso parlare sul web, a volte benissimo a volte malissimo..e da curiosona che sono non potevo non provarlo. Io vi parlo dell’ultima versione che potete trovare in commercio; dovete sapere infatti che quest’olio ha cambiato nome e formula circa un migliaio di volte!

DSC02767DSC02768

L’olio Indiano di Kaloderma si trova abbastanza facilmente, io l’ho comprato al supermercato al costo di 5 euro circa. La confezione contiene 50 ml di prodotto e si presenta con il classico erogatore a pompetta. Sulla scatola c’è scritto che dovrebbe purificare la pelle ed aiutare a ridurre sensibilmente il numero di punti neri. Va picchiettato sul viso dopo averlo spruzzato su un batuffolo di cotone.

Diamo ora uno sguardo all’Inci, che è la cosa più importante di tutta la scatola:

PRUNUS DULCIS (vegetale / emolliente)
ETHYLHEXYL PALMITATE (emolliente)
MACADAMIA TERNIFOLIA OIL (Emolliente / vegetale)
TOCOPHERYL ACETATE (antiossidante)
ROSMARINUS OFFICINALIS (vegetale)
CAMPHOR (denaturante / filmante)
LIMONENE (Allergene del profumo)
LINALOOL (Allergene del profumo)

Il primo ingrediente è l’olio di mandorle dolci ed è appurato che è un ingrediente comedogeno, ovvero favorisce la nascita di nuovi punti neri. La domanda sorge spontanea: perchè? Tra tutti gli olii, proprio questo? forse perchè è uno dei più economici? Inoltre sembra che anche il secondo ingrediente sia comedogeno.. Mentre l’estratto di rosmarino è utile per il problema che vogliamo trattare, in quanto ha proprietà astringenti. Insomma, chi ha fatto questa formula l’ha migliorata sicuramente dalle precedenti, ma doveva sforzarsi di più nella ricerca degli olii.

Dopo averlo usato con una certa costanza per un paio di settimane, posso dire che i punti neri sono sempre tutti lì e ne ho talmente tanti che non ho nemmeno notato se ce ne sono di nuovi. Non mi sono nemmeno venuti brufoli, però. In ogni caso non lo consiglio decisamente Triste Se per caso l’avete comprato o avete un prodotto simile, usatelo come struccante occhi, vi assicuro che non brucia e toglie velocemente tutto il trucco, anche waterproof!

In conclusione, dopo questo esperimento, ho chiuso con l’olio indiano. Avevo già cercato, tempo fa, di autoprodurmelo in casa e non aveva funzionato.. direi che per la mia pelle ci vuole ben altro!

Voi avete provato questo prodotto? O avete qualche consiglio da darmi per vincere questa battaglia contro questi maledetti punti neri?? XD

Review: Garnier Bio Active – Latte detergente

DSC02481

Nuova review di oggi su una linea di prodotti di cui si sta parlando molto: Garnier Bio Active. Io sto provando già da qualche settimana il Latte Detergente a base di Aloe Vera.

Qualche informazione preliminare:

La confezione contiene 200 ml di prodotto per un costo di circa 4 euro ed un PAO di 6 mesi.

  • I prodotti sono certificati ECOCERT
  • Le formule contengono il 95% di ingredienti naturali
  • Formule testate sotto controllo dermatologico
  • Senza parabeni, siliconi, coloranti o oli di sintesi e oli minerali.

Risultati promessi: pelle libera da impurità e trucco, più morbida e ritrova confort.

E adesso diamo uno sguardo all’Inci:
AQUA (solvente)
ISOCETYL STEARATE (emolliente)
GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
PROPANEDIOL (Solvente, Umettante)
BENZYL ALCOHOL (conservante / solvente)
or BENZYL ALCOHOL (Allergene del profumo / conservante / solvente)
STEARYL ALCOHOL (emolliente / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante)
ALOE BARBADENSIS LEAF JUICE POWDER* (emolliente)
P-ANISIC ACID (coprente)
CRITHMUM MARITIMUM EXTRACT (condizionante cutaneo / tonificante)
GLYCERYL STEARATE CITRATE (emolliente / emulsionante)
PALMITIC ACID (emolliente / emulsionante)
POTASSIUM SORBATE (conservante)
SALICYLIC ACID (preservante)
SODIUM HYDROXIDE (agente tampone / denaturante)
SODIUM PHYTATE (chelante)
STEARIC ACID (emulsionante / stabilizzante emulsioni)
SUCROSE STEARATE (emulsionante)
XANTHAN GUM (legante / stabilizzante emulsioni / viscosizzante)

Che dire… l’aloe vera sta poco prima della metà… per il resto sì, ci sono tanti pallini verdi, però a me sarebbe piaciuta una formula ancora più verde. Mi spiego meglio: avrei preferito che avessero trovato qualche piantina in più ed inserirne gli estratti..qui a parte l’aloe e il finocchio marino (?!) non c’è altro…bè dai almeno si sono sforzati!

Considerazioni personali: Dunque la consistenza è quella di un normale latte detergente. Va benissimo per tutti i tipi di pelle, soprattutto per le pelli grasse. Infatti, non unge assolutamente la pelle e direi che la pulisce abbastanza bene. Non vi farà venire in alcun modo brufoli spiacevoli, anzi!! L’unica cosa, secondo me, è che non nutre moltissimo… quindi se avete una pelle particolarmente secca, non scordatevi di applicare una crema idratante dopo. Insomma, come latte detergente ve lo consiglio, soprattutto per la mattina o la sera se non vi siete truccate (perchè si sa, anche lo smog sporca la pelle!) Per quanto riguarda la sua azione struccante…Beh direi che non ha chissà quali grandi qualità. Il trucco degli occhi non lo toglierà mai bene, tantomeno eyeliner e mascara. Ve lo consiglio invece per struccare la base viso. Ah, un’altra cosa spiacevole: ha un odore pessimo!!

Direi che i pro ed i contro si equivalgono. Io comunque lo uso quasi tutti i giorni e mi ci trovo bene, quindi un 6,5 glielo possiamo dare 😀

Vorrei comunque aprire una riflessione, se vi va.

Voi cosa ne pensate di queste grandi marche che sempre più spesso creano una linea “verde”?

Io penso che si stiano facendo dei buoni passi avanti. La maggior parte dei prodotti ecobio o si comprano online o in negozi come il Naturasì, ma a volte costano troppo. Invece linee come questa della Garnier, o come quella della Nivea (anche se secondo me quella ha un Inci più bruttino rispetto a quella della Garnier) sono facilmente reperibili ed hanno costi contenuti. In questo modo sarà più facile che molte persone provino questi prodotti, vedano l’enorme differenza e decidano poi di passare all’ecobio vero e proprio, magari 😀

Fatemi sapere come la pensate e se avete provato altri prodotti di questa linea 😉

Review: Naturissima – Struccante occhi delicato

Buonasera ragazze! ^_^

Oggi torno con una recensione di questo prodotto:

DSC02309Detergente struccante, studiato per pulire dolcemente la zona del contorno occhi. Rimuove delicatamente il trucco e le impurità e prepara l’epidermide a trarre il maggior vantaggio dai trattamenti successivi.Ricco di ingredienti naturali funzionali (Fiordaliso, Hamamelis, Elicriso) e principi attivi vegetali da agricoltura biologica (Camomilla, Malva, Achillea, Altea) dalle note proprietà disarrossanti e rinfrescanti.”

Dovete sapere che, circa un anno fa, da quando ho iniziato ad interessarmi agli Inci e quindi ad usare prodotti che fossero il più possibile “verdi”… non ero ancora riuscita a trovare uno struccante occhi! Io ho sempre usato lo struccante della Nivea, con il quale mi sono trovata davvero bene perchè è delicato davvero (non bruciava per nulla) e struccava bene ogni tipo di trucco. Però l’Inci è tutt’altro che bio! Inoltre non mi piace ancora l’idea di struccarmi solo con un olio, non so perchè. Bene, qualche tempo mi aggiravo tra gli scaffali dell’Ipercoop ed il mio occhio cade su questo prodotto. La prima cosa che faccio sempre è controllare l’Inci:

Aqua, achillea millefolium, althea officinalis, centaurea cyanus, chamomilla recutita, hamamelis virginiana, helychrysum italicum, malva sylvestris, lonicera caprifolium, decyl glucoside, glycerin, lauryl glucoside, polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate.

Ok, tutto verde, abbiamo solo estratti di piante. Gli ultimi 3 ingredienti sono due tensioattivi ed un emulsionante. Insomma: perfetto! A quel punto, la seconda cosa da fare è: prendere il mio fidato Iphone, andare sul forum di Lola (di cui trovate il link qui a destra) e vedere cosa ne pensano. Le recensioni erano contrastanti, come del resto è normale quando si parla di prodotti per il viso. Anche in questo caso la curiosità ha vinto e quindi me lo sono portata a casa. In fondo in molte si sono trovate male anche con lo struccante Nivea che a me non ha mai dato problemi (pur avendo io gli occhi molto sensibili).

DSC02311 DSC02310

Sì, ammetto di aver riso appena ho visto la confezione XD Come vedete è del tutto naturale, con tutte le certificazioni del caso. Nella scatola trovate anche un foglietto con le descrizioni di tutti gli altri prodotti Naturissima e sembrano molto interessanti. Il prodotto si presenta come un’acqua giallina e va applicata sugli occhi con un normale dischetto di cotone. Strucca che è una meraviglia, porta via davvero ogni cosa, sia sugli occhi che sul viso. L’unica cosa è che, se usata su tutto il viso, io dopo me lo sento un po’ unticcio, cosa che non succede per gli occhi. Ma è l’ora della verità: brucia o non brucia? Mentre lo uso, non sento assolutamente nulla, ma dopo circa un paio di minuti sento un leggerissimo pizzicorino in effetti. Niente lacrime, niente arrossamenti, non mi sfrego nemmeno gli occhi, però diciamo che qualcosina si sente, ma è più che sopportabile. E’ molto peggio il detergente della Suhada da quel punto di vista, quello sì che brucia!

Insomma, come al solito lascio trarre a voi le conclusioni. Io dico che, dato l’Inci e la facile reperibilità, vi consiglio questo prodotto. Poi sta a voi e alla sensibilità dei vostri occhi e alle vostre esperienze passate, decidere se fa per voi o no 🙂

Il prezzo è un po’ altino, siamo sui 6 euro circa ed il PAO è di 6 mesi.

Se l’avete provato fatemelo sapere!

E ora vi posso salutare 😀  Spero di scrivere presto un articolo, ma purtroppo sono ricominciati  i  corsi all’università e mi tocca stare lì dentro dalle 9 alle 19 –.-’’

Quindi… a presto, spero!!

Cristina.

Review Nour: Dermolatte e Shampoo

Buon sabato a tutte! ^_^

Eccoci alla seconda parte della recensione sui prodotti Nour. Nella prima parte avevamo parlato del sapone di Aleppo. Oggi invece vi presento i due prodotti che mi sono piaciuti di più, sempre a base di olio di alloro.

Partiamo dal primo: il Dermolatte.

dermolatte-lenitivo-all-inulina-e-acido-lattico“Il prodotto ideale per il benessere della pelle, anche se fragile e delicata come quella dei bambini o problematica e sofferente. La formula mira al benessere quotidiano nonché ad aiutare a idratare e lenire anche la pelle secca e il prurito associato. ingredienti derivati dalla natura per mantenere la pelle sana e bella. Il Latte Multiuso Dermolenitivo Nour, offre un sostegno attivo su più versanti: si prende cura della pelle quotidianamente, la rende morbida ed elastica mentre lenisce eventuali disagi e pruriti. L’esclusiva formula attiva, svolge una marcata azione dermolenitiva e dermonormalizzante mentre rafforza le difese cutanee agendo contro le alterazioni della flora fisiologica cutanea. Indicazioni: il prodotto può essere utilizzato da grandi e piccoli in molteplici occasioni come idratante quotidiano degli strati superiori dell’epidermide, come dopobagno, dopobarba, latte postepilazione, latte dermolenitivo in caso di prurito, secchezza, screpolature o sofferenze cutanee.”

INCI:
aqua, caprylic/capric triglyceride, glycerin, ethylhexyl palmitate, hydrogenated vegetable glycerides citrate, glyceryl stearate, cetearyl alcohol, glycine soja oil, bisabolol, disodium glycyrrhizate, stearic acid, sodium stearoyl lactylate, sodium hyaluronate, tocopheryl acetate, xanthan gum, olea europaea fruit oil*, laurus nobilis fruit oil*, glucose, sorbitol, sodium glutamate, urea, sodium pca, glycine, lactic acid, hydrolyzed wheat protein, panthenol, parfum, phenoxyethanol, benzoic acid, dehydroacetic acid, ethylhexylglycerin.

DSC02197 Esperienza personale: Anche se è un dermolatte multiuso, io l’ho usato soltanto per il viso e me lo tengo ben stretto! E’ probabilmente il miglior latte detergente che io abbia mai provato. Come vedete dall’inci, è completamente naturale (contiene olio di alloro, olio d’oliva, acido lattico, acido hyaluronico, olio di germe di grano, bisabololo, tocoferolo e pantenolo…i gialli alla fine della lista sono conservanti) e questo è già un punto in più! Il prodotto si presenta sotto forma quasi di una crema, è decisamente più denso degli altri latti detergenti, tanto che non usciva dal buchino del tappo, dovevo aprirlo completamente e prelevarlo con il dito XD Inoltre il profumo è gradevole. Io lo uso soprattutto la sera, massaggiandolo sul viso struccato. La sensazione che lascia sulla pelle è talmente piacevole che non si sente neanche il bisogno di risciacquare, quindi è perfetto per chi di solito va di fretta. Se poi lo applicate sul viso con un dischetto di cotone, toglie anche abbastanza bene il trucco del viso, ma non quello degli occhi. Ah, importantissimo, non brucia assolutamente gli occhi! Non ci dimentichiamo poi che questo prodotto, come anche il sapone di aleppo, poichè contengono una percentuale di olio di alloro, svolgono anche un’azione purificante. Insomma, ormai è amore puro!!

E ora passiamo allo Shampoo!

DSC02104 “Nato dalla cooperazione fra la tradizione del Sapone di Aleppo Nour e la cosmetologia moderna, questo versatile shampoo non contiene tensioattivi aggressivi, Dona una estrema pettinabilità senza appesantire , deterge in delicatezza, non brucia gli occhi,avvolge in una piacevolissima fragranza aromaterapica ed è indicato anche per gli usi frequenti. Particolarmente indicato per il cuoio capelluto irritabile, problematico o sensibile, è ottimo per tutti i tipi di capelli, specie i più delicati. Permette una detersione lenitiva del cuoio capelluto donando capelli morbidi e lucenti.”

Esperienza personale: La prima cosa che si nota usando questo shampoo è il profumo divino…questo sicuramente lo contraddistingue da tutti gli altri prodotti della gamma! Dunque perchè mi è piaciuto questo shampoo? Perchè è un prodotto completamente ecobio, quindi niente silicone tra i capelli o altre schifezze. Non potrà che farvi bene! Mi ha reso i capelli decisamente più forti (io li ho molto fini e fragili) e morbidi. Inoltre i capelli mantengono il pulito molto a lungo, anche 3 giorni…persino su di me che li ho tendenti al grasso! Non fa molta schiuma (come tutti gli shampoo ecobio), per questo vi consiglio di diluirlo con l’acqua. Quindi è ottimo prodotto…eppure un piccolo neo ce l’ha. Se vi ricordate, qualche tempo fa vi avevo recensito uno shampoo all’Avena di Bjobj. Potrete notare che questi due shampoo hanno molte cose in comune ed anche lo stesso difetto: la districabilità. Con questo shampoo della Nour il problema è meno accentuato, però è necessario comunque usare un balsamo dopo lo shampoo. Ovviamente sceglietelo quanto più naturale possibile, altrimenti siete punto e a capo XD Comunque, in generale, tra questo shampoo della Nour e quello di Bjobj, preferisco molto di più questo!

Bene, direi che anche questo lungo post può terminare XD Fatemi sapere se vi sono stata d’aiuto e se avete provato questi prodotti o avete intenzione di farlo!!

Aurevoir! 🙂

Cristina.

Fai-Da-Te: Maschera all’Argilla Gialla

Buongiorno! Come ho scritto su Facebook, questo è un periodo di studio intenso per me e le mie collaboratrici, ma nonostante questo cercheremo di tenere il blog più aggiornato possibile 🙂

Oggi vi propongo la ricetta (semplicissima) di questa maschera all’argilla gialla. Dopotutto prendersi cura di se stesse è un buon antistress, giusto? ^_^

Dunque, perchè l’argilla gialla?  Di solito le maschere a base di argilla sono indicate per la pelle mista/grassa, poichè asciugano il sebo in eccesso ed hanno un’azione purificante. Le argille più usate per questo tipo di maschere sono quella bianca (caolino) e quella verde. Ma esiste anche l’argilla gialla, che ha gli stessi effetti delle altre due, ma contiene meno ossido di ferro rispetto a quella verde e dunque è meno irritante… Insomma, è indicata per pelli sensibili, come la mia XD

Le maschere che possiamo fare con questo tipo di argilla sono svariate, ma oggi vi propongo una ricetta che ho trovato sul web, leggermente modificata:

Maschera all’argilla gialla e mela.

Ingredienti:

DSC02141 2 cucchiai e mezzo di argilla gialla

Mezza mela (ma va bene anche leggermente meno)

1 cucchiaio di yogurt bianco naturale

1 cucchiaio di miele

2-3 gocce di olio essenziale di tea tree (ma va bene anche olio essenziale di limone)

DSC02144 Tritiamo la mela fino ad ottenere una polpa abbastanza fine ed aggiungiamo tutti gli ingredienti. Ho scelto l’olio di tea tree perchè ha un’ulteriore azione purificante, ma voi potete mettere l’olio essenziale che preferite. La consistenza non deve essere troppo liquida, nel caso non andasse bene aggiungete un po’ di argilla.

Applicata sul viso dopo la normale detersione della pelle. Evitate il contatto con occhi e bocca e lasciatela in posa per circa 10-15 minuti, senza lasciare che si secchi. Dopodichè sciacquate via e mettete la vostra abituale crema idratante.

Risultati: avrete subito una pelle ben pulita, liscia ed asciutta, ma che assolutamente non “tira”. Un toccasana per chi ha la pelle grassa ^^

Ah, se vi avanza eventualmente del prodotto, potete conservarlo in frigo per una settimana al massimo.

Se la provate, fatemi sapere!! 😀

Review: Maschera viso LUSH

Ciao carissimi ^^ Il post di oggi lo voglio dedicare alla LUSH. Già,perchè proprio stamattina verso le 11 ho ricevuto il mio ordine…! Nella scatola ho trovato molti omaggi insieme ai miei acquisti,ma questa sera voglio parlarvi della mia maschera viso,perchè l’ho appena provata =)
Si tratta di questa:

Come avete notato si chiama “FRUTTI DI BOSCO” e l’ingrediente essenziale è composto dai mirtilli freschi. Solitamente non amo molto questo genere di frutta,preferivo un’altra maschera,ma purtroppo ha abbandonato la Lush (era la terapia d’orto). Il barattolino non è molto grande, contiene 75gr di prodotto sufficienti per 4 applicazioni  o poco più.
Ma questo non è affatto un problema per me,dal momento che mi stanco in fretta delle cose,mi darà la possibilità di sperimentare un’altra maschera fatta con frutta fresca.
Ho iniziato da 6 mesi a questa parte a fare uso settimanale di maschere e appena ho aperto il barattolo mi sono letteralmente sciolta come neve al sole,ero in uno stato di grazia  *__* La crema si presenta come una soffice mousse, di colore violaceo e con visibilissimi i pezzetti di frutta fresca. L’odore è molto delicato e aiuta a calmare i sensi, rinfrescare e purificare il viso. Nella maschera è presente anche l’argilla che si avverte proprio nel monento in cui la mousse viene applicata perchè si secca sul viso,ma è una piacevole sensazione e dura solo 10 minuti.

INGREDIENTI: Polvere di Calamina (Calamine), Talco (Talc), Infuso di Muschio Irlandese (Chondrus crispus), Mirtilli Freschi (Vaccinium myrtillus), Glicerina Vegetale (Glycerine), Olio di Mandorle Dolci (Prunus dulcis), Essenza Assoluta di Rosa (Rosa damascena), Olio Essenziale di Camomilla (Anthemis nobilis), Olio Essenziale di Arancia Dolce (Citrus aurantium dulcis), *Limonene, Profumo (Parfum), Colore 18050.
AVVERTENZE: Tieni sempre la confezione in frigorifero e utilizzala entro 3 settimane.
Applica la maschera sul volto evitando gli occhi e sciacquala via dopo 10 minuti con acqua tiepida.

Alla prossima ^^

Review: Lavera – Basis Sensitive- Crema Idratante

DSC02090 Oggi vi parlo di questa crema ecobio della Lavera che mi è stata regalata a Natale. Ho iniziato ad usarla subito e non l’ho più lasciata! *__*  Vediamo innanzitutto la descrizione che danno loro: Crema Idratante all’olio di jojoba e aloe vera. La sua formula idrata intensamente la pelle; le essenze bio rinforzano le difese naturali della pelle, mentre il burro di Karitè e la vitamina E la proteggono dall’invecchiamento precoce.

Ora diamo uno sguardo all’Inci:

Acqua
glycine soja oil*
caprylic/capric triglyceride
hydrogenated palm glycerid
alcohol
glycerin
simmondsia chinensis seed oil*
aloe barbadensis leaf juice*
hydrogenated lecithin
prunus amygdalus dulcis oil*
stearic acid
xanthan gum
butyrospermum parkii*
lysolecithin
melissa officinalis water *
hamamelis virginiana water *
rosa damascena water *
lecithin
heliantus annuus (sunflower) seed oil
beta-carotene
tocopherol
brassica campestris sterols
ascorbyl palmitate
fragrance**
citral**
citronellol**
geraniol**
limonene **
linalool*
* da agricoltura biologica
**olii essenziali naturali

Come vedete, neanche un pallino rosso. I primi due gialli sono la lecitina, che è un emulsionante, proveniente dalla soia, ed è giallo sul biodizionario solo perchè la soia potrebbe essere ogm (non credo sia questo il caso). Per il resto abbiamo tutti pallini verdi che sono: olio di jojoba, succo d’aloe, olio di mandorle dolci, burro di karité, melissa, hamamelis, rosa damascena, olio di girasole, beta-carotene, vitaminaE.

DSC02092 Questa crema si presenta molto densa e corposa ma, nonostante questo, si assorbe in men che non si dica. Si presenta di colore giallino e l’odore principale che si sente è come di… liquerizia XD Credo sia ottima per le pelli normali e sensibili. Chi ha la pelle secca ovviamente troverà giovamento dagli ingredienti idratanti ma consiglio di usarne una buona dose. Per chi ha la pelle mista/grassa è perfetta perchè ne basta poca per idratare tutto il viso e sentire subito dopo la pelle bella liscia e assolutamente non unge! Inoltre è ottima come base trucco 🙂  Ah, se ve lo state chiedendo: sì, l’olio di mandorle dolce è comedogeno (può stimolare la nascita di punti neri), ma no, in questa crema deve essercene talmente poco che non dà nessun fastidio, anzi! Ho persino avuto la sensazione che i punti neri si riducessero O.o

Il tubetto contiene 50 ml di prodotto e costa circa 10 euro. Lo potete acquistare online, o al Naturasì, o nelle erboristerie!

Assolutamente consigliata!!! 😀

 

Recensione: Suhada Nature – Face Wash

DSC01757

Eccoci alla recensione di questo prodotto acquistato pochi giorni fa. Vi rimando al post in cui vi diedi la mia prima impressione –> qui.

Dunque, iniziamo con il descrivere il prodotto. Questo gel detergente (Face Wash)si presenta in confezione a tubetto con tappo a vite in legno. Ci sono 150 ml di prodotto per un costo di 2,99 euro. E’ per tutti i tipi di pelle e contiene estratti di Papaya e Tè Verde.

DSC01759 Come avevo già scritto dopo il primo utilizzo, il prodotto si presenta totalmente trasparente e ha questa consistenza “gellosa”. Va applicato sul viso e poi lavato via. Ora vi riposto l’INCI:

Aqua**Alcohol*Glycerin**Coco-glucoside**Disodium cocoyl glutamate*Xantan gum**Sodium cocoyl glutamate*Parfum, Citric acid**Linalool*Algin**Alcohol*Limonene*Camelia sinensis leaf extract*, Papaya Fruit Extract.

Come vedete è praticamente tutto verde, nulla di strano.

Opinioni personali:

Qui arrivano le note dolenti. Diciamo che, confermo quanto detto l’altra volta: dopo averlo utilizzato (soprattutto al mattino per pulirmi il viso) sento sulla pelle una buona sensazione di freschezza e pulito. Non secca e non tira assolutamente la pelle, ma asciuga sicuramente tutto l’unto. Inoltre non ho notato un peggioramento della pelle a livello di brufoletti o punti neri, anzi l’alcohol presente agisce da disinfettante. Fin qui sarebbe perfetto. Il problema è uno solo e anche molto fastidioso, per questo lo “rimando” e non lo boccio. Il fatto è che, pur non applicandolo affatto sugli occhi, ma stendendolo comunque nella zona circostante (dovrò pur lavarmi, no? >.> ) sento bruciare tremendamente gli occhi, a volte fino a farli lacrimare. Dopo il primo utilizzo non avevo dato peso a questo fatto, la mattina mi bruciano spesso gli occhi, soprattutto se la sera prima ho portato le lenti fino a tardi. Però è quasi una settimana che lo utilizzo regolarmente e tutte le volte riscontro questo problema. Non ho allergie, non credo di avere gli occhi particolarmente delicati… eppure l’effetto di questo detergente è davvero tremendo! Ora io CREDO che questo effetto sia dovuto ad una, evidentemente, massiccia dose di alcohol. Ora continuerò comunque ad usarlo perchè ormai ce l’ho, e cercherò di sopportare questo fastidio. Ma se qualcuno mi chiedesse un consiglio d’acquisto, io direi di lasciarlo nell’espositore.

Per oggi è davvero tutto! Vi saluto e…a presto! 🙂

Haul: Suhada Nature e… atmosfera natalizia ^_^

Come avete visto il blog ha risentito molto del mio spirito natalizio XD  Io adoro il Natale da sempre. L’anno scorso è stato davvero pessimo però, ho perso una persona cara proprio il giorno di Natale… Ma quest’anno ho davvero voglia di rifarmi! Sono sicura che lei avrebbe voluto vederci felici in questo giorno.

Vabbè, basta con i ricordi tristi! Che ve ne pare di questo nuovo aspetto? A me piace moltissimo ^^

Comunque, parliamo ora del vero argomento per cui sono qui XD Come da titolo, parleremo dei prodotti Suhada. A qualcuno questa marca potrebbe essere sconosciuta, mentre qualcuno avrà qualche cosmetico…Personalmente io l’avevo sentita solo nominare, ma non avevo mai trovato alcun prodotto. Poi mi sono informata e… questo è quello che ho scoperto.

La Suhada è una marca tedesca ed è venduta al Lidl, quindi costa molto poco. Inizialmente aveva prodotto una linea di cosmetici che poi è… scomparsa, come fosse una Limited Edition XD La particolarità di questo brand è di essere totalmente (o quasi) naturale. Ora, proprio da ieri, è tornata la linea Suhada Nature, ovvero prodotti per la cura del viso, del corpo e dei capelli. Ve ne parlo oggi proprio perchè, se voleste far scorta, credo sia possibile trovare ancora l’espositore fornito. Per chi è di Torino, io ho comprato questi prodotti al Lidl di Corso Tazzoli. Prezzi: costa quasi tutto 2,99 euro o 3,99 euro (a parte una saponetta –1,99 e un burro corpo – 5,99). Questi prodotti si dividono in 2 linee: Melograno e Avocado, Tè Verde e Papaia. Quasi tutti i prodotti sono presenti in entrambe le profumazioni, può cambiare al massimo la consistenza (in crema piuttosto che in gel).

Ora vi faccio vedere cosa ho comprato e cerchiamo di parlare più nel dettaglio di questi prodotti. (continua a leggere^^)

Altro

Voci precedenti più vecchie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: